Verifiche DPR 462/01

In qualità di Organismo d’Ispezione di tipo A abilitato dal Ministero dello Sviluppo Economico per le verifiche di cui al DPR 462/01 (GU Serie Generale n.8 del 12-1-2015), VAI effettua per voi

Verifiche  periodiche e straordinarie di impianti elettrici e di messa a terra (DPR 462/01)

Cos'è la verifica della messa a terra D.P.R. 462/2001

Il Decreto del Presidente della Repubblica del 22 ottobre 2001 n.462 sancisce l’obbligo a carico del datore di lavoro, di far sottoporre a verifiche periodiche gli impianti di messa a terra della propria azienda a tutela della Sicurezza del personale dipendente e di tutti coloro che, anche occasionalmente, visitano i luoghi di lavoro.

Il D.P.R. 462/2001 disciplina quindi le procedure  e le modalità di omologazione e dell’effettuazione  delle verifiche periodiche o straordinarie degli impianti elettrici.

QUALI AMBITI?

Prima verifica, periodica (biennale o quinquennale) e straordinaria per:

  • Civile, abitazione
  • Terziario/commercio
  • Industrie
  • Cantieri
  • Locali medici
  • Impianti elettrici in luoghi con pericolo di esplosione o rischio incendi

COSA FACCIAMO?

  • Esame a vista
  • Prove e misure con appropriata strumentazione
  • Rapporto di verifica
  • Verbale di verifica di messa a terra che deve essere conservato a disposizione degli organi di vigilanza.

QUALI IMPIANTI VERIFICHIAMO?

  • Impianti ed installazioni di protezione dalle scariche atmosferiche
  • Impianti di messa a terra di impianti elettrici alimentati fino ai 1000 Volt
  • Impianti di messa a terra di impianti alimentati oltre i 1000 Volt
  • Impianti elettrici installati in luogo con pericolo di esplosione

Sono da considerarsi luoghi con pericolo di esplosione quegli ambienti che per la presenza di gas, vapori, nebbie o polveri infiammabili sono classificabili come ATEX.

La verifica della messa a terra deve essere effettuata in conformità alla Guida CEI 0-14 e 64-14 alle norme tecniche pertinenti e solo da ASL, ARPA o da Organismi Abilitati come VAI dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Non sono infatti valide le verifiche effettuate da liberi professionisti ed elettricisti.

Allegato: Tariffario 462/01